COVID-19 e cancro alla prostata

SQUADRA DI MEDICI

COVID-19 e trattamento presso il Centro per il cancro alla prostata

  • Abbiamo una struttura COVID-safe nel cuore di New York. Tutto il personale nei nostri locali mantiene precauzioni di sicurezza e aderisce rigorosamente alle pratiche di sicurezza COVID.
  • Attualmente stiamo offrendo un programma di trattamento del cancro alla prostata seguendo dettagliate precauzioni contro il cancro alla prostata COVID. I pazienti saranno informati delle precauzioni e delle misure di sicurezza prima dei loro appuntamenti.
  • Il dottor Tewari e il suo team sono impegnati nella ricerca su COVID-19 e continuano a contribuire con nuove conoscenze sulla malattia, indagare su potenziali terapie per trattare COVID e studiare l'impatto di COVID sui pazienti affetti da cancro alla prostata.
fox-news-pollice

C'è ancora molto che non sappiamo su COVID-19. Tuttavia, abbiamo visto che gli uomini più anziani, che sono a maggior rischio di cancro alla prostata, possono anche essere a maggior rischio di COVID-19. In effetti, COVID e cancro alla prostata condividono alcune caratteristiche biologiche comuni.

Anche un gene responsabile dei tratti maschili (il recettore degli androgeni), che è compromesso nel cancro alla prostata, svolge un ruolo nel COVID. Allo stesso tempo, molti dei rischi per il cancro alla prostata, come l'ipertensione e il diabete, sembrano anche essere rischi per una maggiore gravità della malattia in COVID. È particolarmente importante che gli uomini a rischio di cancro alla prostata seguano le linee guida e i regolamenti progettati per proteggere dal rischio di infezione da COVID.

Per ulteriori informazioni, contattare il Linea diretta COVID-19 dello Stato di New York at
1-888-364-3065 o consultare le risorse seguenti:

DOH COVID-19

CDC COVID-19